28 MAGGIO 2017 Padova - La madre, la Signora C. di Padova eseguiva con scrupolo le indicazioni del ginecologo e della Struttura Sanitaria che la seguiva.

Tuttavia si evidenziava una mancata diagnosi di malformazione congenita in gravidanza.

Nonostante l'avanzata età della madre, non veniva consigliata durante la gravidanza l'amniocentesi.

Le varie ecografie, compresa l'ecografia morfologica, non evidenziavano, a detta della Struttura Sanitaria, alcuna patologia.

Alla nascita il bambino presentava caratteristiche fisionomiche della Sindrome di Down, diagnosi confermata dal cariogramma.

Si procedeva quindi a una richiesta di risarcimento danni per mancata diagnosi di malformazione congenita.

La vicenda si è chiusa positivamente in via transattiva con la Struttura Sanitaria.