Perizia medico legale assicurazioni e perizie per malasanità

Perizia Medico Legale

Il nostro Studio Medico Legale redige la perizia medico legale (perizia di parte) che documenta e quantifica l'esistenza delle lesioni in vista della monetizzazione del danno (risarcimento del danno).

Contatta lo studio medico legale


 

Perizia medico legale : redazione

perizia medico legale

Particolare rilievo assume, allo stato attuale, l'attività peritale medico-legale per quanto attiene alla valutazione del danno alla persona derivato da infortuni stradali, infortuni sul lavoro, malasanità.

Perizia medico legale: infortunio stradale

L'incidente stradale è definito  come un evento in cui rimangano coinvolti veicoli, esseri umani o animali, fermi o in movimento, e dal quale derivino lesioni a cose, animali, o persone.

Perizia medico legale: infortunio sul lavoro

L’infortunio sul lavoro è un evento dovuto ad una causa fortuita, violenta ed esterna, che produce lesioni traumatiche, verificatosi nello svolgimento dell'attività lavorativa, dal quale derivano morte o inabilità, permanente o temporanea.

Perizia medico legale e Malasanità

La responsabilità civile, ove riferita ad un soggetto, è la conseguenza     giuridica di un comportamento illecito.  Essa viene ravvisata ove sia rinvenibile un rapporto fra fatto illecito ed evento, ed è caratterizzata dall'aspetto patrimonialistico-risarcitorio. Il rimedio tipico della responsabilità civile è dunque il risarcimento del danno.

Perizia Medico Legale: a cosa serve?

Una attenta e precisa Perizia Medico Legale (Perizia di parte) eseguita dal Medico Legale, che opera nel campo della valutazione del danno alla persona, è il modo corretto per conoscere non solo l'entità del danno subito, ma rappresenta un indifferibile strumento di comparazione con la proposta risarcitoria che la controparte propone.

Normalmente infatti, nel contenzioso non può essere direttamente valutata dalle parti la natura e la durata delle lesioni, né l'entità della conseguente diminuzione dell'integrità psico-fisica del danneggiato. Si tratta infatti di valutazioni di competenza della Medicina Legale.

La presentazione della propria Perizia Medico Legale consente nell'ordine:

  • Individuazione del danno
  • la corretta quantificazione del danno
  • Individuazione di una proposta di accordo
  • Negoziazione di una proposta in via amichevole
  • Eventuale azione giudiziaria
Se non si richiede una valutazione e una relazione medico legale a un medico di propria fiducia, la quantificazione del danno biologico effettuata dallo specialista in medicina legale fiduciario della Compagnia di Assicurazione sarà l’unica base per l’offerta di risarcimento di quest’ultima.

Assisto i Clienti generalmente in tutte le fasi del contenzioso, dalla redazione della Perizia Medico Legale alla presenza in sede stragiudiziale e giudiziale.

Perizia Medico Legale : cosa è? quando viene fatta?

Da quanto sopra descritto si intuisce che la perizia medico legale è fondamentale per stabilire l'entità dei danni biologici, patrimoniali ed esistenziali subiti da un individuo in seguito ad un determinato fatto e di conseguenza a determinare il risarcimento danni di cui ha diritto. Altro compito della perizia medico legale è determinare l'entità delle misure assistenziali di cui ha diritto il paziente.

Esiste un particolare ramo della medicina, la medicina legale, che si occupa di stabilire le condizioni psico-fisiche dei pazienti, anche da un punto di vista medico-legale. Infatti le condizioni di salute di un individuo danno diritto all'applicazione di specifiche norme giuridiche, che determinano forme di risarcimento danni o di assistenzialismo.

  • La perizia medico legale è il risultato degli studi effettuati dallo Studio Medico Legale della Dott.ssa Gargiulo, durante la sua consulenza. Si tratta di uno strumento fondamentale nella giurisprudenza italiana, in grado di determinare l'andamento di un processo penale o civile che sia. Con la perizia medico legale si trova il collegamento causa effetto tra un determinato evento, ad esempio un incidente stradale o un reato, e una lesione o una malattia subita dal paziente.In altre parole per ottenere un risarcimento danni adeguato, è indispensabile dimostrare da un punto di vista scientifico, che le lesioni, le ferite e i traumi sono la causa diretta di un particolare evento.

 

  • Visita medico legale: La perizia medico legale viene quindi redatta dal nostro Studio medico legale dopo una attenta visita medico legale, una analisi delle cartelle cliniche e della documentazione sanitaria del paziente che ha subito il danno.

 

  • Stragiudiziale e giudiziale: La perizia medico legale svolge un ruolo strategico sia in ambito stragiudiziale e che giudiziale, essendo spesso l'unico documento scientifico in grado di determinare quanto accaduto in una particolare situazione. Il medico legale può quindi essere chiamato a redigere la perizia medico legale sia dal proprio paziente sia direttamente dal Giudice per definire le modalità e le cause che hanno provocato il danno oggetto del contenzioso.

 

Perizia Medico Legale : quando chiederla

Al termine di una fase di studio e ricerca di un caso, il medico legale redige la cosiddetta perizia medico legale. Si tratta di un elaborato in cui vengono descritti in modo analitico tutti gli accadimenti dal punto di vista medico-legale.

All'interno della perizia medico legale, il medico legale stabilisce anche l'entità del danno, ovvero quantifica il danno biologico subito dal paziente.

Ciò vuol dire determinare la natura del danno e quantificare l'entità in termini di diminuzione dell'integrità psico-fisica del paziente.

Ricapitoliamo in sintesi quando è consigliabile per il paziente chiedere una perizia medico legale al medico legale:

  • infortunio stradale : nel sinistro possono essere coinvolte e ferite delle persone, che possono riportare danni alla salute
  • responsabilità medica : un errore medico determinato da una diagnosi o una terapia sbagliata
  • infortunio sul lavoro : infortunio che accade in modo fortuito durante lo svolgimento dell'attività lavorativa da cui possono derivare inabilità o morte
  • autopsia : per determinare le cause del decesso
  • materie previdenziali : per stabilire il diritto di un soggetto a ricevere determinate prestazioni previdenziali

La perizia medico legale è lo strumento fondamentale nella giurisprudenza italiana per determinare il buon esito di una richiesta di risarcimento danni. Il suo scopo è trovare un collegamento causa effetto tra un determinato evento, come un incidente stradale o un reato, e una lesione subita da un paziente.

Pertanto, per ottenere un risarcimento danni adeguato, è importante dimostrare da un punto di vista medico-legale, che i danni sono la causa diretta di un particolare evento.

Perizia medico legale : come è composta

Questo documento viene redatto dal nostro Studio medico legale che prende in considerazione nelle sue analisi:

  • le Linee Guida del settore
  • le evidenze scientifiche del caso
  • i criteri scientifici condivisi dalla comunità scientifica nazionale e internazionale

La perizia medico legale sinteticamente è composta dei seguenti elementi:

  • il preambolo : in questa parte vengono riportati tutti i dati anagrafici del paziente
  • la parte analitica : in questa sezione si riportano le circostanze del fatto e la documentazione medica esaminata (visite specialistiche ed esami diagnostici effettuati)
  • considerazioni medico legali : in particolare questa sezione specifica è divisa in due parti: nella prima si analizza la storia medica del paziente da un punto di vista medico legale, nella seconda si valuta il rapporto di causalità materiale tra i fatti e i danni riportati dal paziente
  • conclusioni : consistono nella sintesi del caso e nella valutazione dei danni riportati in modo temporaneo e permanente (danno biologico)

Perizia medico legale e Consulenza tecnica d'ufficio

Per riassumere in ambito penale e civile la perizia medico legale e la consulenza tecnica d'ufficio si possono definire come un parere motivato di natura tecnica, espresso da medici iscritti in appositi Albi, su apposito incarico di un Magistrato in sede civile (consulenza tecnica d'ufficio) o penale (perizia medico legale), per questioni che per loro natura necessitano di particolari competenze specialistiche.

Sia nel giudizio penale che nel giudizio civile quindi il Giudice può dover risolvere particolari problemi tecnici che esigono l'apporto di una figura competente denominata perito e consulente tecnico d'ufficio,

La perizia medico legale in materia penale : il Giudice si avvale del Perito medico legale per il rilievo e la valutazione di elementi attinenti il processo penale, la perizia medico legale comunque non è prova vincolante per il Giudice, ma rappresenta un'indagine sussidiaria diretta ad illustrare il valore di una prova.

Consulenza tecnica in materia civile: consiste in un parere non vincolante su speciali problemi tecnici, nell'ambito di un processo civile, che il Giudice non è in grado di risolvere da solo.

Il collegio nominato dal Giudice deve comprendere il medico legale e almeno uno specialista nella materia di cui si discute nel procedimento. Inoltre, questi specialisti devono avere una specifica e pratica conoscenza dell'oggetto del procedimento e come detto sopra devono essere scelti negli appositi Albi.

E' bene precisare, innanzitutto, come sovente, se pure a torto vengano utilizzati indifferentemente i termini di perizia medico legale e consulenza ove invece, a livello di terminologia giudiziaria, con il termine perizia medica legale si definisce il parere tecnico, in ambito di questioni giuridiche nelle quali il Giudice non ha la capacità di risoluzione e tale definizione è rivolta all'ambito penale, mentre in quello civile si suole parlare di consulenza tecnica d'ufficio.

 

 


Hai bisogno di assistenza per una perizia medico legale? Contattaci


Perizia medico legale e Danno Biologico 

In tal senso la Medicina Legale considera le menomazioni sotto due aspetti:

  • Statico: quello "statico" attinente ai profili anatomici e funzionali della lesione (danno biologico propriamente detto)
  • Dinamico: quello "dinamico" che considera l'incidenza delle lesioni sulle abitudini di vita, sulle attività extra-lavorative, familiari e sociali (danno alla salute).

Si tratta di un procedimento valutativo che è stato fatto proprio dalla Corte Costituzionale con la nota Sentenza 14 luglio 1986 n. 184.

Da un punto di vista cronologico il danno biologico va distinto in danno biologico in atto e danno biologico futuro.

Perizia medico legale e Invalidità 

 L' invalidità conseguente al danno va distinta in temporanea e permanente.

  • Invalidità temporanea: in sintesi, può dirsi temporanea l'invalidità subita dal soggetto leso per un periodo di tempo limitato, normalmente immediatamente successivo all'evento lesivo; tale invalidità deve essere causalmente conseguente alle lesioni stesse o alla malattia che ne è derivata e deve impedire al soggetto di attendere in tutto o in parte alle sue occupazioni fino a che non siano completati i fenomeni biologici della guarigione ovvero, in alternativa, della stabilizzazione dei postumi.
  • Invalidità permanente: l'invalidità permanente è una forma grave di danno fisico causata, come nel caso dell'inabilità temporanea, da un infortunio o da una malattia. Affinchè un danno possa essere configurato come invalidità permanente, deve essere irrimediabile e condizionare per sempre la vita del paziente. Deve inoltre manifestarsi dopo l'infortunio, in modo da essere direttamente collegabile ad esso, e deve impedire al paziente lo svolgimento di alcune delle sue attività quotidiane.

 

Nonostante l'avvenuta stabilizzazione dei postumi, deve altresì valutarsi l'entità del danno biologico futuro ove, in via di grande probabilità, l'esperienza clinica insegni che, seppure il danno biologico in atto si situi ad una certa soglia, lo stesso avrà una lenta evoluzione peggiorativa (o in teoria migliorativa) per cui la soglia stessa va corretta in più o in meno rispetto alla parziale osservazione del solo danno attuale.

L'affermazione della risarcibilità del danno alla salute è venuta dalla Corte Costituzionale 14.7.1986 n. 184, est. Dell'Andro.

In tale decisione si opta per la giustificazione della risarcibilità del danno alla salute direttamente sulla base degli articoli 2043 c.c. e 32 Cost., senza ricorrere all'art. 2059 c.c.

Si afferma altresì che "oltre al risanamento, per sé, del danno biologico ove si verifichino, a seguito del fatto lesivo, anche danni-conseguenze di carattere patrimoniale (esempio lucro cessante) anch'essi vanno risarciti con altra autonoma voce, ex art. 32 Cost. e 2043 c.c.

Così ove dal fatto in discussione derivino danni morali subiettivi, i medesimi, in presenza, nel fatto, anche del carattere di reato, vanno risarciti ex art. 2059 c.c.".

Su tale impianto la Corte Costituzionale ha avuto modo di tornare con la successiva sentenza n. 372 del 27/10/1994, est. Mengoni, la quale, pur affermando "ex professo" la sola problematica del danno biologico da morte di congiunto, ha riveduto anche i principali aspetti attinenti al danno biologico in generale.


Assisto i clienti generalmente in tutte le fasi del contenzioso, dalla redazione della Perizia Medico Legale, alla presenza in sede stragiudiziale e giudiziale.


 

Descrivi il tuo caso

Cliccando su "Invia Messaggio" dichiari di aver letto ed accettato l'informativa privacy


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.