Cause di servizio

In questa pagina vengono raccolti alcuni casi di malasanità dello Studio Gargiulo

aprile 2018 Milano - La Sig.ra P. di Milano, veniva ricoverata urgentemente presso nota Struttura Sanitaria di Milano, con la diagnosi di prodromi di travaglio di parto.

Iniziava monitoraggio CTG (frequenza cardiaca fetale) dal quale risultavano alcune alterazioni sospette.

I medici optavano per un comportamento d'attesa, continuando a monitorare la frequenza cardiaca fetale.

Purtroppo le alterazioni cardiache rilevate si aggravavano e il taglio cesareo veniva effettuato due ore dopo il ricovero.

Il feto nasceva senza segni vitali.

Un taglio cesareo d'urgenza avrebbe potuto evitare la grande sofferenza fetale e la morte del feto.

Si procedeva quindi a una richiesta di risarcimento danni per imperita e imprudente gestione del travaglio.

 

 

9 marzo 2018 Brindisi -  Il Signor F. di Brindisi, affetto da sindrome ansiosa nota si presenta presso Struttura Sanitaria riferendo dolore toracico.

Il paziente viene dimesso con terapia ansiolitica.

Dopo qualche ora viene ricoverato d'urgenza con un quadro conclamato d'infarto.

Una diagnosi precoce avrebbe molto probabilmente evitato il decesso del paziente.

 

 

 

20 febbraio 2018 Milano - La Signora P di Cernusco sul Naviglio, si presentava dal proprio cardiologo per la comparsa di palpitazioni.

Il medico specialista, sospettando una affezione alla tiroide, richiedeva il dosaggio degli ormoni tiroidei.

Dopo qualche giorno la giovane veniva ricoverata d'urgenza in condizioni critiche con diagnosi di endocardite.

Sarebbe stato sufficiente effettuare un ecocardiogramma per porre subito diagnosi di endocardite ed evitare l'aggravamento della patologia.

 

 

gennaio 2018 Genova - La Signora T. si recava dal dermatologo per la recente insorgenza di un neo di aspetto nodulare.

Lo specialista non richiedeva l'esame istologico e dopo qualche mese veniva fatta diagnosi di melanoma in fase avanzata.

La condotta del medico provocava una perdita di chance di sopravvivenza per il paziente.

La grave negligenza è stata ravvisata nella perizia medico legale di parte.

 

 


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta